Montepulciano e la tradizione vinicola
Alla scoperta di un piccolo gioiello della viticoltura

Casale Daviddi

Montepulciano è un piccolo comune della provincia di Siena, famoso per la produzione di vino.
I due più famosi e apprezzati a livello internazionale sono il Vino Nobile di Montepulciano e il Rosso di Montepulciano.
La presenza di vigneti in questa area è attestata già alla fine del 700 d.C da alcuni documenti dell’epoca. Questo non deve stupire, perché Montepulciano era, in origine, una città etrusca.
Gli Etruschi sono tra i popoli più antichi che hanno avviato la produzione di vino.

Storia enogastronomica di Montepulciano


La storia enogastronomica di Montepulciano inizia con gli Etruschi e arriva fino a noi con continuità.
Sappiamo che nel 1500 in questa zona veniva prodotto il Rosso Scelto di Montepulciano, che diventò una delle bevande preferite di Papa Paolo III.
Il Vino Nobile, il Rosso e il Vin Santo, i tre tipici e più diffusi della zona, sono nati qualche secolo dopo.

Il Vino Nobile di Montepulciano DOCG
Nel 1980, intorno al Vino Nobile di Montepulciano nasce un consorzio per tutelarne la qualità e l’originalità.
Attraverso un disciplinare è stato stabilito che si possa produrre solo con uve provenienti dal territorio comunale di Montepulciano.
Per la produzione si può usare l’antico vitigno di Prugnolo Gentile, una varietà di Sangiovese che cresce solo in questa area, per un minimo del 70%, e altre uve della zona, per un massimo del 30%.
Il Vino Nobile di Montepulciano è strutturato, corposo e dal bouquet intenso e variegato.

Il Rosso di Montepulciano DOC


Il Rosso di Montepulciano è lasciato maturare per meno tempo del Vino Nobile di Montepulciano e può non essere usata la botte di legno. L’uvaggio usato è lo stesso.
Il Rosso è colore rubino, vinoso e ha sapore lievemente tannico, asciutto e persistente.

Il Vin Santo


Il Vin Santo è un vino da dessert bianco, prodotto con Malvasia BiancaPulcinculo e Trebbiano Toscano ed eventuali altre uve bianche autorizzate in provincia.
Per la sua realizzazione vengono selezionate e lasciate appassire solo questi tipi di uve. La pigiatura deve avvenire tra il primo dicembre e il 15 gennaio.
Ha una gradazione alcolica di 17°. Invecchia per minimo 3 anni e ha un bouquet intenso con note di frutta secca.
La varietà Vin Santo Occhio di Pernice si ottiene col Prugnolo gentile, lo stesso del Nobile, e altri vitigni. Il colore finale è ambrato e arriva a una gradazione alcolica di 18°.

Cosa fare a Montepulciano


Oltre a un tour enologico, Montepulciano offre delle bellissime terme e molte bellezze artistiche da visitare.
Le terme, in località Sant’Albino, sono famose per le proprietà curative di acque e fanghi e sono molto antiche.
Ci sono anche due musei: il Civico e il Conservatorio di San Girolamo.
Famosa la Chiesa di San Biagio e il Duomo, numerosi i palazzi civili risalenti a varie epoche storiche.

Montepulciano è una meta perfetta per gli amanti del vino, che vogliono concedersi un po’ di relax tra le colline toscane.

Vuoi Informazioni?
Contattaci adesso oppure inviaci la tua richiesta
compilando il modulo.
info@casaledaviddi.it

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679. L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.