Vino avanzato?
Ecco come usarlo in cucina

Casale Daviddi

A noi, ammettiamolo, non capita, spesso, ma sappiamo bene che è un’evenienza comune: si apre una bottiglia di vino per una cena, o per un aperitivo, o anche solo per il gusto di arricchire un pasto qualsiasi, e non la finiamo. La bottiglia rimane lì, messa da parte in cucina o in frigo, magari ce ne dimentichiamo pure e quando ci ripassa per le mani che si fa? C’è ancora del vino…lo buttiamo? No!
Il vino avanzato può essere sempre utilizzato in maniere alternative! Non buttare mai il vino, anche se la bottiglia è aperta da un po’; ecco come puoi usarlo in cucina.

Se ti è avanzato un vino rosso importante, di grande corpo e struttura, puoi utilizzarlo per preparare un ottimo brasato o dello spezzatino. Il connubio carne rossa/vino rosso è sempre valido, anche in pentola e vale anche il ragionamento che vuole un vino rosso importante assieme a piatti dalle preparazioni complesse.

Ormai dovrebbe essere chiaro per tutti che non si cucina con il vino di poco prezzo del supermercato per risparmiare: un piatto di qualità richiede un vino di qualità, anche solo per sfumare. Quindi: non buttare mai quel poco di Chianti o di Nobile che ormai non berresti più: in pentola sono ancora perfetti.

Ma non solo: il vino rosso è uno degli ingredienti fondamentali per la marinatura delle carni rosse, soprattutto della selvaggina. Quella bottiglia di vino aperta da qualche giorno sarà perfetta per questo scopo.

E ancora: con il vino rosso avanzato si possono fare delle ottime salse – delle riduzioni, tecnicamente parlando – da accompagnare ai piatti a base, perlopiù, sempre di carne. Come abbiamo accennato in precedenza, quando si fanno preparazioni di questo tipo il gusto del vino sarà ben identificabile nel piatto, per cui è assolutamente necessario usare vini di buona qualità e non vini scadenti per risparmiare qualche euro. Quale miglior modo, allora, per “riciclare” quel buon vino rosso che è avanzato?

Non abbiamo ancora citato il vino bianco: conservandolo in frigo lo si può utilizzare tranquillamente per cucinare qualsiasi piatto a base di pesce.

In ultimo, devi sapere che il vino è protagonista anche di moltissime preparazioni dolci. Se fai un giro per la rete, infatti, troverai decine e decine di ricette di torte, ciambelloni e biscotti al vino rosso o al vino bianco. Si tratta, di solito, di ricette molto rustiche e “familiari”, di dolci tradizionali dai sapori antichi; pochi ingredienti, semplici ma genuini: uova, farina, zucchero, olio, un bicchiere di vino e poco altro. Il gusto che hanno questi dolci, però, è inimitabile. Prova queste ricette con il tuo vino a cui vuoi dare una seconda chance.

Vuoi Informazioni?
Contattaci adesso oppure inviaci la tua richiesta
compilando il modulo.
info@casaledaviddi.it

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679. L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.